Pubblicazioni   Home pages  

CONVEGNI, LIBRI E SCRITTI IN TEMA DI INFORMATICA AMMINISTRATIVA

(Gli scritti singoli sono di G. Duni)

I titoli preceduti da § sono particolarmente significativi per una ricostruzione storica della nascita e dello sviluppo dell’idea della gestione telematica dei procedimenti amministrativi

I titoli preceduti da * sono particolarmente significativi per comprendere i concetti e le regole della teleamministrazione.

I titoli italiani delle pubblicazioni sono tradotti. I titoli delle riviste sono nella lingua originaria.

 

 

* § L'utilizzabilità delle tecniche elettroniche nell'emanazione degli atti e nei procedimenti amministrativi. Spunto per una teoria dell'atto amministrativo emanato nella forma elettronica, in "Rivista amm. della Repubblica italiana", 1978, pag. 407 ss.

Con questo scritto nasce la nuova fase dell’informatica amministrativa. Si tratta del primo articolo di dottrina che puntualizza i seguenti concetti, oggi di uso comune tra i gli studiosi e gli operatori dell’informatica amministrativa:

a) atto amministrativo in forma elettronica con piena validità giuridica;

b) firma elettronica, come identificazione dell’operatore amministrativo;

c) gestione telematica del procedimento in rete.

* Dall'informatica amministrativa alla teleamministrazione, a cura di G. Duni, IPZS - Libreria dello Stato, 1992.

Si tratta di un libro contenente articoli di 12 studiosi, come da indice 1. Si segnalano, in particolare:

a) G. Duni: la definizione di un progetto operativo di teleamministrazione, con relative bozze di regolamenti. (Lo scritto è precedente alle innovazioni legislative che hanno esplicitato la validità giuridica della forma elettronica).

b) A. Usai: le possibilità di automatizzare in tutto o in parte alcuni atti amministrativi. possibilità che la teleamministrazione esalta, dato che tutti i dati dell’attività amministrativa, formandosi necessariamente in rete, è sempre disponibile.

c) A. Pansa: i problemi della sicurezza, essenziali quando la forma elettronica avrà pieno valore giuridico, sono esaminati dal maggiore esperto italiano in materia, alto funzionario della Polizia di Stato.

* § Il progetto nazionale di teleamministrazione pubblica, in "L’informatica giuridica e il Ced della Corte di Cassazione", atti del Convegno presso l’Univ. di Roma "La Sapienza", 27-29 nov. 1991, Milano 1992, p. 87 ss.

Nasce il termine TELEAMMINISTRAZIONE. Nel convegno del novembre 1991 per la prima volta viene illustrata la fattibilità della teleamministrazione e se ne evidenziano gli enormi vantaggi per la Pubblica Amministrazione ed il cittadino.

La teleamministrazione, ovvero l’amministrazione senza carta, relazione al Convegno "Information Tecnology: evoluzione ed implicazioni per la P.A.", Cagliari-Nuoro 5-6 nov. 1992, in "La tecnologia della informazione in Italia. Rapporto 1992" del F.T.I., A. Pellicani ed., 1993, p. 466 ss.

* Teleamministrazione, Voce della Enciclopedia giuridica Treccani, vol. XXX, Roma 1993.

Si tratta dello studio più organico dell’argomento, in una sistematica completa soprattutto dal punto di vista giuridico

§ La teleamministrazione: una "scommessa" per il futuro del Paese, relazione al 5º Congresso internazionale della Corte di Cassazione sul tema "Informatica e attività giuridica" Roma, 3-7 maggio 1993, I.P.Z.S. - Libreria dello Stato, 1994, II, p. 381 ss.

Una relazione ad un convengo di rilevanza internazionale. Si sottolinea l’impatto sull’economia di una ripresa di efficienza della Pubblica Amministrazione, che scaturirebbe dalla introduzione della Teleamministrazione.

Si identificano i 10 capisaldi della Teleamministrazione, leggibili in più lingue nelle schede.

Università di Cagliari - Regione Sardegna — Per una nuova amministrazione pubblica, Cagliari, 17-18 dicembre 1993, Atti 1995.

Un importante convegno, organizzato dalle Facoltà di Scienze Politiche e di Giurisprudenza, dall’Assessorato Regionale alla Pubblica Istruzione e dall’Associazione Teleamministrazione. Si affrontano vari aspetti del rinnovamento auspicabile della Pubblica Amministrazione: dal procedimento telematico a vari temi organizzativi e funzionali. (Vedi anche: indice 2)

Interventi introduttivi e saluti: Dott. Gaetano Giua, Sindaco di Cagliari; Prof. Pasquale Mistretta, Magnifico Rettore dell’Università di Cagliari; Prof. Antonio Sassu, Preside della Facoltà di Scienze Politiche.

Conferenzieri ed intervenienti: Prof. Alberto Azzena, Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione, Prof. Vittorio Frosini - Univ. La Sapienza - Roma; Prof. Giovanni Duni - Univ. di Cagliari; Prof. Renato Borruso - Corte di Cassazione; Prof. Alfonso Masucci - Istituto Universitario Orientale - Napoli; Dott. Alessandro Usai, Procuratore legale; Prof. Francesco Aymerich - Università di Cagliari; Prof. Eugenio Picozza, Università di Tor Vergata - Roma; Prof. Sandro Amorosino, Università la Sapienza - Roma; On. Federico Baroschi - Consiglio Regionale Sardegna; Prof. Giovanni Cossu, - Univ. di Cagliari; Prof. Guido Maria Rey - Presidente dell’AIPA; Prof. Giuseppe Pericu - Università di Genova; Dott. Efisio Toxiri, Direttore amministrativo, Univ. di Cagliari; Dott. Bruno Lamborghini - Presidente EUROBIT; Prof. Pietro Ciarlo, Preside Fac. Giurisprudenza - Univ. di Cagliari; Prof. Gian Candido De Martin - LUISS - Roma.

Il documento informatico - Profili amministrativi., Relazione al Convegno Corte di Cassazione - LUISS, Roma, 14 giugno 1994, in "Informatica e documentazione", 1994, 3, p. 109 ss.

L’illegittimità diffusa degli appalti d’informatica pubblica, in "Il diritto dell’informazione e dell’informatica", 1995, p. 35 ss.

Malgrado le novità legislative, che indicano nella forma elettronica la nuova strada da seguire per le pubbliche amministrazioni, non solo si continua a lavorare nel modo più tradizionale (comportamento legittimo in una fase transitoria, se non si investe in nuove strutture informatiche), ma si appaltano nuovi sistemi informatici ancora basati sulla vecchia "informatica parallela" al regime delle procedure cartacee.

Il procedimento amministrativo telematico, ovvero quando l’informatica coinvolge tutto e tutti, Relazione in atti del congresso AICA, 1995, p. 551 ss.

Il nuovo standard dell’azione amministrativa: la teleamministrazione, in Dialogare con il cittadino, Convegno Cagliari 1995, Artigianarte editrice 1996.

La gestione telematica dei procedimenti. Stato dell’arte in Italia ed esportabilità in Europa, relazione al Convegno "L’Europa informatica e l’Italia - Problemi e prospettive" - Cagliari, 21-21 marzo 1997

La teleamministrazione si candida a standard come metodo universale delle procedure amministrative: negli altri Stati, nei rapporti tra Stati e Comunità e nella stessa attività interna delle strutture comunitarie.

Università di Cagliari - Facoltà di Scienze Politiche - Associazione Teleamministrazione- Istituto di studi europei "A. De Gasperi, Roma - Regione autonoma della Sardegna - L'Europa Informatica e l'Italia: Problemi e Prospettive

Cagliari, 21-22 marzo 1997, Convegno Internazionale.

Interventi introduttivi e saluti: Avv. Mariano Delogu, Sindaco di Cagliari; Prof. Pasquale Mistretta, Magnifico Rettore dell’Università di Cagliari; Prof. Gianfranco Bottazzi Preside della Facoltà di Scienze Politiche. Presiede il convegno il Prof. Giuseppe Contini, Difensore civico per la Sardegna e vice Presidente dell'Istituto di Studi Europei "A. De Gasperi".

Conferenzieri ed intervenienti: Prof. Sergio Lucarelli, Docente stabile di Informatica pubblica alla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione (SSPA); Prof. Giovanni Duni, Ordinario di Diritto amministrativo, Università degli Studi di Cagliari e Direttore del Progetto Teleamministrazione; Prof. Gianni Vernazza, Straordinario di Comunicazioni elettriche, Presidente del Corso di Laura in Ingegneria Elettronica, Università degli Studi di Cagliari; Dott. Giuliano Berretta, Direttore Affari Commerciali e Sviluppo Eutelsat; Dott.ssa Floretta Rolleri, Corte di Cassazione, Responsabile informatica del Ministero di grazia e Giustizia; Dott. Sergio Serra, Vice Segretario Generale della Camera di Commercio di Cagliari; Dott. Alberto Migliorini responsabile dell’area "personale informatico e formazione" dell’Autorità per l’informatica nella pubblica amministrazione; Dott. Rosario Russotto, Ministero dell'Interno; Dott. Nicola Mazzola, Istituto Nazionale di Statistica; Luciano Baldacci, Ministero Poste e Telecomunicazioni; Ing. Luciano Ticca, Associazione industriali Provincia di Cagliari; Dott. Antonangelo Liori, L'Unione Sarda.

* Il procedimento amministrativo tra conferenza dei servizi, multimedialità e teleamministrazione, in pubblicazione negli Scritti in onore di G. Guarino, ed. CEDAM - Padova

Questo scritto riproduce, con essenziali aggiornamenti, un altro lavoro precedente: Il procedimento amministrativo tra L. 241/90 ed introduzione dell’amministrazione telematica, in "Foro amm." 1995, p. 226 ss.

Sono affrontate importanti questioni attinenti alla modificazioni strutturali delle procedure amministrative. Molte novità sono state già introdotte (conferenza di servizi; accordo con il cittadino), senza un adeguato coordinamento che non le ponga in alternativa, ma che possa farle coesistere nello stesso procedimento. La teleamministrazione e le tecniche multimediali si pongono come strumenti di potenziamento di tali istituti, previo adeguato coordinamento funzionale.

FIRMA DIGITALE O GARANZIE BIOMETRICHE?
Sommario: Premessa - Prof. Giovanni Duni, L'autenticità degli atti in forma elettronica. - Dott.ssa M. Cristina Siddi, Chiavi biometriche e impatto sulla pubblica amministrazione. - Dott.ssa Giuditta Gerra, Alcune tecniche di identificazione biometrica di pratica attuabilità. - Dott. Paolo Giacalone, Il riconoscimento biometrico e l'utilizzo della firma digitale. - Dott.ssa Elisabetta Sanna, Le garanzie di sicurezza e autenticità delle informazioni in rete; in particolare del mandato informatico di pagamento. - Prof. Giovanni Duni, Conclusioni: cosa chiedono i giuristi ai tecnici?

La ricerca e la didattica universitaria sull’informatica amministrativa di terza generazione, relazione al Convegno "Gestione dei procedimenti ed informazione nei rapporti tra cittadino ed amministrazione pubblica", Cagliari, 16-17 maggio 2003.

I "viaggi telematici" dell'atto informatico, relazione al Convegno DAE, Catania, luglio 2003.

Ancora sul procedimento amministrativo: le ultime novità della ricerca in materia, relazione al Convegno DAE, Catania, 2-3 luglio 2004.

Dal procedimento sequenziale al procedimento "a stella", introduzione al Convegno "L'informatica nelle pubbliche amministrazioni: un problema di globalità", Cagliari, 22-23 ottobre 2004.

L’e-government: dai decreti delegati del marzo 2005 ai futuri decreti entro il 9 marzo 2006, Pubblicato in Diritto dell’internet, 2005, p. 228 ss.

.